Essere creativi: “My Strange Grandfather” [Cortometraggio]

Essere creativi non è semplice. Le persone che amano sognare a occhi aperti e trasformare con le loro azioni e con i loro pensieri il mondo che le circonda, spesso pagano il costo di essere incomprese, a volte derise, quando non addirittura emarginate. Ma quando qualcuno riesce a fermarsi e ad osservare bene… il miracolo può avvenire.

Cominciamo la settimana della nostra WebTV con questo delicato e commovente corto che arriva dalla Russia.

CREDITS:

Regista, Sceneggiatrice e Artista – Dina Velikovskaya
Cameraman – Alexander Vertiakov
Compositori – Maria Gootnik, Eugeny Kadimsky
Animatori – Eugenia Zhirkova, Dina Velikovskaya
Direttore del Suono – – Eugeny Kadimsky
Pupazzi – Igor Hilov, Tatiana Platonova
Direttore della Produzione – Alexandra Didichenko

Potrebbero interessarti

equilibrio – balance

“Equilibrio – Balance” di Tobias Hutzler [Video]

In questo video incredibile di qualche anno fa, il fotografo e regista Tobias Hutzler ci mostra la nostra capacità di concentrazione ed equilibrio: quasi una danza sulla leggerezza… Ipnotico, non trovate? Credits: “Balance” is a short film by photographer/director Tobias Hutzler. Produced by: James Jolly of Prime Pictures Executive...

arcosanti

Arcosanti: un esperimento urbano che punta alla qualità della vita

In Arizona, a qualche decina di km da Phenix, esiste dal 1970 una città sperimentale chiamata Arcosanti. Si tratta di un luogo costruito sui principi dell’arcologia: disciplina che combina architettura ed ecologia per una città vive in simbiosi con l’ambiente che la ospita e nel pieno rispetto delle risorse...

anomaly Jacco Kliesch

“ΔNOMΔLY”: il corto di Jacco Kliesch per riflettere sull’Ambiente

Jacco Kliesch, autore di questo cortometraggio che unisce bellissime immagini dell’Islanda con effetti speciali, vuol riportare la nostra attenzione sulla fragilità degli equilibri che il nostro pianeta sta affrontando soprattutto a causa dell’azione umana. In calce al suo video infatti riporta le sagge parole del Dalai Lama che ci...

»