La magia delle bolle di sapone ghiacciate

Saranno questi giorni di afa inattesa, sarà perché comunque ci piace cercare la meraviglia là dove spesso dimentichiamo di cercarla, ma ci siamo innamorati di questo breve video, splendidamente realizzato, dove si vede che cosa accade alle bolle di sapone quando si trovano a contatto con la neve in un ambiente molto freddo.

L’autore scrive sotto al video

L’ispirazione di questo video è stata una conversazione con mia figlia di 3 anni mentre si vestiva per uscire:
– Papà, non voglio mettere la giacca. – si lamentava
– Anch’io, tesoro, ma fuori fa molto freddo. – Ho spiegato
– Quanto freddo?
A questo punto dovevo trovare una risposta interessante che potesse soddisfare la curiosità di un bambino in età prescolare, così ho detto:
– Fa così freddo che anche le bolle di sapone congelano, è davvero bello, sai?
Ho visto uno scintillio nel suo occhio, così le ho promesso di fare un piccolo film per mostrarglielo. Era così entusiasta di questa idea che naturalmente si è dimenticata di non volersi mettere la giacca. Non è stato facile catturare quelle bolle perché solo il 5-10% circa di esse non si sono rotte istantaneamente e come potete immaginare è stata una sfida essere pazienti a -15 gradi 😉 ma ne è valsa la pena perché ora che mia figlia l’ha visto, l’inverno per lei è diventato “magico”.

Buona visione a tutti voi!

Credits & Instruments

Music: “Ice Chimes” by Lee Rosevere 

Canon EOS 6D
Canon 24-70 f2.8L
Canon Extension Tube
Color Graded with FilmConvert in FinalCut

Potrebbero interessarti

Marina Abramović

Marina Abramović e Ulay – MoMA 2010

L’arte è la forma d’espressione umana che deve avere la capacità di produrre cose: idee, energia, ispirazione… ma soprattutto emozioni, di qualsiasi gradazione. Durante la sua incredibile ed estenuante performance “The Artist is Present“, Marina Abramović resistette per ben 30 giorni stando per moltissime ore seduta di fronte a migliaia...

rumori del cinema

La magia dei rumori del cinema: i Foley Artists

Ci sono molte cose che diamo per scontato quando guardiamo un film. Una di queste è la perfezione dei rumori, che ci dà la percezione che siano registrati in presa diretta. Nella maggior parte dei casi, invece, i rumori sono ricostruiti in studio. Soltanto degli artisti, non meno importanti di...

raccontare l’immigrazione

Noisia – Mantra: una danza per raccontare l’immigrazione [Cortometraggio]

Questo video molto evocativo e dal forte impatto, ci fa vivere tutto il percorso dei rifugiati, in terra e in mare, rappresentandolo quasi come una danza macabra. Non ci sono molte parole da aggiungere, se non il suggerimento di guardare questi intensi quattro minuti di cortometraggio. Credits: Info: noisia.nl/2016/10/mantra-official-video...

»