Il nostro pianeta e le sue meraviglie – Space to Roam [Cortometraggio]

Il nostro pianeta è una fonte inesauribile di meraviglie. Tra le moltitudini di locazioni possibili, di panorama e di luoghi conosciuti, ce ne sono alcuni che invece sembrano completamente alieni.

Questo cortometraggio celebra la bellezza e la varietà di alcuni luoghi che neppure immaginiamo possano esistere: il viaggio di un astronauta che non si è mai levato oltre le nuvole.

Andrew Studer, l’autore del video, scrive:

“Space to Roam” è un film ispirato a tutte le strutture, i modelli e i paesaggi ultraterreni che si trovano nelle terre dell’America sud-occidentale nella speranza di favorirne la protezione. Questo progetto è dedicato alle persone che preservano la storia e difendono le nostre terre pubbliche.

Buona visione!

Credits:

Film by Andrew Studer
andrewstuderfilms@gmail.com

Shot entirely on the DJI Mavic Pro II

Music by Hammock, licensed on the Music Bed.

4K Footage is available for licensing.

Potrebbero interessarti

this must be the place

David Byrne e i Talking Heads – This must be the place [Video Musicale]

Il video musicale che vi presentiamo oggi è quello realizzato d David Byrne e dai Talking Heads per la colonna sonora ufficiale del film “This must be the place” di Paolo Sorrentino, egregiamente intepretato da Sean Penn. Per Sorrentino si è trattato del primo film girato in lingua inglese...

fotografia in time lapse

Fotografia Time Lapse: il Progetto “The Art of Night” di Mark Gee

La nostra WebTV oggi vi accompagna alla scoperta di un fotografo che ha dedicato molta parte della sua carriera alle immagini di cieli notturni. The Art of Night di Mark Gee, è un cortometraggio che raccoglie il meglio del suo viaggio astrofotografico. Contiene infatti immagini realizzate di quando ha iniziato...

Wim Wenders

Wim Wenders: una scenza tratta da “Nel corso del tempo” [Video]

Incastonata all’interno del bellissimo “Nel corso del tempo” di Wim Wenders – terzo film che completa la Trilogia della strada, composta oltre che da questo lungometraggio anche da “Alice nelle città” e “Falso movimento” – c’è una scena che ci è rimasta impressa. È quella dove Bruno e Roberts, i...

»