Joseph in the Bathroom [Video Musicale]

Questo video musicale molto intimo, realizzato sulle note di Joseph in the Bathroom di Sam Tudor, è una sorta di viaggio onirico nel passato. Le immagini surreali e molto evocative si legano al testo della canzone che è un lungo processo al passato di due studenti in un normale liceo cittadino.

I due percorrono gli spazi della loro scuola come se fossero senza anima, senza volto. Alla fine il loro incontro obbliga l’autore a guardare alla realtà del suo passato, senza la forza di trarne un’immagine chiara.

Un viaggio tra il dolce e l’amaro dei ricordi. 

Per chi fosse interessato a saperne di più, a questo link potete trovare le note personali del regista del video.

Credits:

Regista: Lucas Hrubizna
Produttore: Joaquin Cardoner
Riprese: Blake Davey
Montaggio: Lucas Hrubizna
Effetti Speciali: Lucas Hrubizna
Coloring: Lucas Hrubizna
Primo Assistente alla Regia: Brock Newman
Designer di Produzione: Charlie Hannah
Primo Assistente alle riprese: Farhad Ghaderi
Secondo Assistente alle riprese: Michael Reimer
Camera a mano: Chris Devito
Supervisore degli Effetti Speciali: Keifer Dallison
Primo Assistente agli Effetti Speciali: Hayden Dallison
MakeUp: Kristen Foote

Potrebbero interessarti

Copertina Lividi d’angoscia Web Ombra

Elena Cardona, Lividi d’angoscia

Un viaggio emotivo, attraverso la poesia e l’illustrazione, nella mente di una ragazza che convive da anni con il disturbo borderline di personalità   Un progetto originale dedicato alla produzione giovanile, che vede la collaborazione di una poetessa e di un artista visivo. In origine esisteva un libro di...

Copertitna Un ombra è soltanto un ombra WEB

Leandro Giribaldi, UN’OMBRA E’ SOLTANTO UN’OMBRA

Ventotto maestri del passato raccontano che cos’è – per loro – il cinema. Con umiltà, orgoglio, reticenza, perentorietà, contraddizioni: quello che c’è dietro la scelta di un soggetto, di un’inquadratura, di un certo tipo di illuminazione, della recitazione di un’attrice o di un attore, del montaggio, di un particolare...

Copertina FAllendo si impara Web

Laura De Benedetto, FALLENDO SI IMPARA

Si impara di più dai fallimenti che dai successi, perché sono gli errori che ci fanno crescere.   Fallendo si impara è un libro a due facce: quella che racconta casi umani, con cui entrare in empatia, o con cui, in parte, identificarsi, percorrere le emozioni e i sentimenti,...

»