Strandbeest: le sculture di Theo Jansen che camminano nel vento

Perché un artista dovrebbe investire anni della propria vita per ideare e costruire sculture in grado di muoversi da sole con il vento? Sta dentro a questo mistero insondabile tutta la bellezza dell’arte, tutta la meraviglia dell’invenzione umana, dell’immaginazione: le espressioni più alte della trasformazione di un sogno in realtà.

Quello che dovremmo chiederci quotidianamente, piuttosto, è perché troppo spesso l’umanità si chiuda nella monotonia della reiterazione continua di azioni a comando; perché tema la libertà nascondendosi dietro a un calendario di impegni sempre più congestionato.

Quello che ha mosso i passi dell’umanità dalla posizione eretta fino allo spazio più profondo, è stato il matrimonio tra l’immaginazione e la manualità, tra il possibile e la progettualità. Ma soprattutto è l’astrazione che, paradossalmente, ci ha tenuti con i piedi per terra.

La gioia dell’incredibile reso realtà è la miglior colazione per il nostro cervello. Non dimentichiamo di osare. Tutto il resto è contorno.

 

Potrebbero interessarti

brevi che ti passa

Brevi che ti passa

“Micro racconti narrativi e micro storie visive in alternanza tra loro. Sensazioni veloci, che non lasciano il tempo di distrarsi o annoiarsi. Tutto accade in pochi attimi, e tutto prelude a nuove sensazioni, a nuove curiosità…” APPUNTAMENTI: Ricordiamo a tutte le amiche...

La pubblicità

La pubblicità è il rumore di un bastone in un secchio di rifiuti George Orwell

robin risser

“Solitude” di Robin Risser [Cortometraggio]

Un lungo viaggio nella solitudine alla ricerca della speranza. Un film che comunica poesia ed emozione anche grazie ad un’evocativa “fotografia”, nel tentativo di esplorare una nuova strada nella cinematografia. Creato e diretto da Robin Risser. Da questo cortometraggio è stato anche realizzato il video musicale di “Desperation” degli...