WEVAL – Someday [Video Musicale]

Someday è il video che è stato ideato e realizzato da Páraic Mc Gloughlin su richiesta di Weval.

Si tratta di un viaggio onirico nei luoghi della nostra quotidianità ma anche di uno sguardo dall’alto, veloce veloce veloce, che cerca di cogliere il tutto, o probabilmente fuggire dal tutto.

Come dicono gli autori:

Abbiamo mirato a creare un viaggio astratto con un senso di ambiguità che però, alla base, sottolina alcuni concetti fondamentali: Dove stiamo andando, stiamo andando nella giusta direzione? La nostra situazione di individui e di popoli sulla Terra è fragile, il pianeta stesso è delicato. Niente è certo; la vita può cambiare drasticamente in meglio o in peggio in un istante. Potremmo temere di perdere ciò che abbiamo ma cerchiamo di resistere.

Credits:

Immagini: fotografie dell’autore, tratte da Google Earth, da librerie a stock o di pubblico dominio.

Potrebbero interessarti

Copertina Lividi d’angoscia Web Ombra

Elena Cardona, Lividi d’angoscia

Un viaggio emotivo, attraverso la poesia e l’illustrazione, nella mente di una ragazza che convive da anni con il disturbo borderline di personalità   Un progetto originale dedicato alla produzione giovanile, che vede la collaborazione di una poetessa e di un artista visivo. In origine esisteva un libro di...

Copertitna Un ombra è soltanto un ombra WEB

Leandro Giribaldi, UN’OMBRA E’ SOLTANTO UN’OMBRA

Ventotto maestri del passato raccontano che cos’è – per loro – il cinema. Con umiltà, orgoglio, reticenza, perentorietà, contraddizioni: quello che c’è dietro la scelta di un soggetto, di un’inquadratura, di un certo tipo di illuminazione, della recitazione di un’attrice o di un attore, del montaggio, di un particolare...

Copertina FAllendo si impara Web

Laura De Benedetto, FALLENDO SI IMPARA

Si impara di più dai fallimenti che dai successi, perché sono gli errori che ci fanno crescere.   Fallendo si impara è un libro a due facce: quella che racconta casi umani, con cui entrare in empatia, o con cui, in parte, identificarsi, percorrere le emozioni e i sentimenti,...

»